Gian Carlo Bondi

L'importanza di porsi le giuste domande: la contabilità analitico-gestionale

L'utilizzo della contabilità analitico-gestionale a supporto delle decisioni correnti

Se è vero che un buon apprendimento si caratterizza anche per la capacità di saper discernere in un contesto informazioni pertinenti da informazioni non pertinenti, è altrettanto indubbio che, almeno nelle fasi iniziali, sarebbe bene puntare al cuore dei problemi. Proponiamo alcuni esempi di applicazione di questo metodo breve su aspetti noti di Contabilità gestionale. Attraverso gli stessi procedimenti e con le stesse intenzioni sviluppiamo quindi una soluzione al Tema proposto per l’Esame di Stato 2011, il quale, al punto n. 3 facoltativo, chiedeva proprio di affrontare un problema tipico di Contabilità analitica: la scelta di convenienza tra due ordinativi ricevuti.
Scarica il file [formato pdf] [410 KB]
15 marzo 2012