Sara Vaccaro

Il processo tributario telematico

Con la riforma del contenzioso tributario, attuata con i decreti legislativi 31 dicembre 1992, nn. 545 e 546, si è instaurato un processo tributario più rapido rispetto alla previgente normativa.
Facendo una breve rassegna, le novità possono così riassumersi:
  • soppressione della Commissione tributaria centrale e riduzione a due gradi di giudizio;
  • patrocinio obbligatorio generalizzato con due eccezioni in materia di controversie minori e di professionalità del contribuente;
  • rimborso delle spese di giudizio a carico della parte soccombente;
  • nuove e più rigorose modalità nell’introduzione del giudizio (proposizione del ricorso e costituzione in giudizio);
  • introduzione della tutela cautelare (= sospensione dell’esecuzione dell’atto impugnato nel primo grado di giudizio);
  • introduzione dell’istituto della conciliazione giudiziale nel primo grado di giudizio;
  • nuove modalità di pagamento dei tributi e delle sanzioni in pendenza di giudizio;
  • condanna dell’Ufficio al rimborso e giudizio di ottemperanza.

  • Se l'articolo ti interessa fai clic su Consulta le nostre proposte.
    Scarica il file [formato word] [31 KB]
    25 febbraio 2004