Emanuele Perucci

La scomparsa del metodo LIFO per la valutazione del magazzino

Il principio contabile internazionale IAS 2 riguarda la definizione, rilevazione e valutazione delle rimanenze finali e definisce le rimanenze di magazzino includendovi:
- i beni destinati alla vendita nel normale svolgimento dell’attività;
- i beni impiegati nel processo di produzione;
- i materiali e le forniture di beni da impiegare nel processo di produzione.

In particolare, il principio fornisce due importanti definizioni: quella di valore netto di realizzo e quella di fair value.
Il primo concetto fa riferimento al prezzo di vendita stimato nel normale svolgimento dell’attività, al netto dei costi preventivati per il completamento e di quelli necessari per la vendita sul mercato. In pratica, il valore netto di realizzo è definibile come l’importo netto che l’impresa si aspetta di realizzare dalla vendita dei propri beni in rimanenza, in normali condizioni di mercato.
Con il termine fair value si intende invece il corrispettivo al quale un’attività potrebbe essere scambiata, o una passività estinta, in una libera transazione fra parti consapevoli e indipendenti.
I due valori sono ben diversi, in quanto il primo è un valore specifico determinato dall’impresa, mentre il secondo è un valore scaturente esclusivamente dal mercato.

Clicca su Consulta la nostra proposta e prosegui nella lettura dell'articolo.
Scarica il file [formato word] [62 KB]
23 dicembre 2005