Davide Monzini

Principali modifiche al diritto fallimentare

Sintesi per lo studente

Il 14 maggio 2005 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale, la legge 80/2005: Conversione in legge, con modificazioni, del d.l. legge 14 marzo 2005, n. 35, recante disposizioni urgenti nell’ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale. Deleghe al Governo per la modifica del codice di procedura civile in materia di cassazione e di arbitrato nonché per la riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali.

L’intervento normativo, che riguarda diverse materie, si occupa anche delle procedure concorsuali:
- modifica la disciplina della revocatoria fallimentare;
- modifica la disciplina del concordato preventivo; - conferisce una delega al Governo per la riforma organica del diritto fallimentare, entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della legge (12 novembre 2005).

Le disposizioni che modificano in maniera definitiva la legge fallimentare (r.d. 16 marzo 1942, n. 267) e che riguardano l’istituto della revocatoria e del concordato preventivo, sono state introdotte dal decreto-legge sulla competitività e convertite in legge. Pertanto, le nuove norme sono entrate in vigore insieme al decreto.

Se vuoi leggere l'articolo fai clic su Consulta la nostra proposta.
Scarica il file [formato word] [63 KB]
26 gennaio 2006